Pizza Expo a Las Vegas

Macinazione Lendinara all’International Pizza Expo 2015, in programma a Las Vegas dal 24 al 26 marzo 2015. Macinazione Lendinara è lieta di comunicare che sarà presente con il proprio brand Anima di Pizza, per il 3° anno consecutivo, all’International Pizza Expo 2015 di Las Vegas.

pizza-expo-2015-macinazione-lendinara

Potete venirci a trovare presso lo stand #572 e assaggiare una delle nostre fantastiche pizze preparate dal maestro Carmelo, ovviamente targate Anima di Pizza.

Pizza Business

La pizza rappresenta un antidoto contro la crisi perché consente di consumare in compagnia un prodotto di qualità, a buon prezzo. Nella mappa dei prodotti per occasione di consumo la pizza figura, in Italia, in tutte le categorie considerate nell’indagine Fipe (colazione, pranzo funzionale, pranzo conviviale, spuntino e cena).

Mercato italiano

Gli italiani consumano 56 milioni di pizze a settimana, ovvero quasi 3 miliardi in un anno. Secondo gli ultimi dati dell’osservatorio prezzi, un pasto in pizzeria, se l’ordinazione si limita a pizza e bibita, ha un costo compreso tra i 7 e gli 11 euro. A Milano la pizza più cara, a Reggio Calabria la più economica. Gli esercizi con servizio al tavolo sono circa 25.000, 150.000 gli addetti, 6,2 miliardi il volume d’affari annuo, media coperti: 75 al giorno, scontrino medio: 11,80 euro. Il profilo classico della pizzeria è di 126 metri quadrati, con 67 posti a sedere interni e 23 esterni, un’apertura media annua di 280 giorni, un volume d’affari di 260 mila euro e 6,5 addetti.

Circa 100 mila gli addetti impiegati: 65 mila gli italiani, 20 mila gli egiziani, 10 mila i marocchini e 5 mila provengono dall’Est Europa e dall’Asia. Secondo il centro studi Fipe, le pizzerie italiane stanno cercando circa 6.000 pizzaioli qualificati ma, nonostante la crisi e la disoccupazione, fanno fatica a trovarli. La difficoltà nel reperire personale esperto porta i gestori, almeno in un caso su cinque, ad accontentarsi di reclutare personale non qualificato a cui erogare (40% dei casi) formazione adeguata.

Globalizzazione

La pizza è un prodotto globale, quasi un simbolo dell’internazionalizzazione. Basta pensare al mercato americano presidiato dai colossi Pizza Hut (la più grande catena di pizzeria al mondo, nata nel 1958), Dominos (1960), Papa John’s (1985). Il 94% degli americani mangia almeno una pizza al mese (è il piatto preferito dei bambini dell’età 3 – 11 anni). Due terzi delle famiglie americane hanno almeno una pizza surgelata nel freezer. Il 17% dei punti di ristorazione USA sono pizzerie.

Le ragioni di un successo planetario

  • La pizza è un piatto buono ed economico
  • Facile da fare, richiede pochi ingredienti
  • L’investimento iniziale per aprire una pizzeria non è troppo elevato (anche grazie alle società di franchising)
  • Infinite possibilità di personalizzare il prodotto a seconda dei gusti
  • Amato dai più giovani, piace anche agli over 65
  • Ideale per tutte le occasioni, in particolare nelle situazioni di gruppo e conviviali
  • Facilmente reperibile (pizzerie al taglio, take away, panetterie…) può anche essere congelato
  • Tutti possono imparare l’arte della pizza
  • La pizza dà gioia, piacere e identità
  • E’ un simbolo del made in italy che, soprattutto nel comparto food, è riconosciuto per la sua qualità a livello internazionale.